Cittadella, esempio del fallimento delle politiche di partecipazione

Cittadella, esempio del fallimento delle politiche di partecipazione

Il candidato sindaco Giampaolo Lavagetto, ospite dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria, ha incontrato i residenti del quartiere Cittadella. Accanto alle proposte di ampliamento parcheggi e agevolazione dei costi per la sosta e la necessità, anche in questo quartiere, di un incremento degli interventi per la sicurezza urbana e il decoro, l’incontro si è focalizzato sui due temi principali: il progetto di ristrutturazione della Cittadella e il progetto per il nuovo Stadio

Per quanto riguarda il Parco – afferma Lavagetto – si è riconosciuto il lavoro fatto dal Comitato “Cittadella per Parma”, tra i fondatori della lista che mi sostiene, grazie al quale in collaborazione con altre realtà si sono evitati alcuni tra gli interventi più pesanti del restyling proposto dall’Amministrazione Comunale. Si è ribadito quindi che il Parco dovrà mantenere la sua vocazione storica, come luogo per attività motoria e tempo libero per cittadini e famiglie, potenziandone l’illuminazione e sfruttando spazi attualmente non utilizzati. Inoltre i giochi bimbi dovranno restare nella loro sede originaria. Dovranno essere apportati interventi manutentivi alla struttura, oltre a pianificare un corretto intervento sul verde pubblico” 

Per quanto riguarda il progetto del nuovo stadio “quest’Amministrazione ha la responsabilità di aver trasformato una possibile opportunità in una scelta fortemente divisiva per la città, priva di un reale dibattito pubblico, senza le considerazioni circa le criticità in materia di mobilità e sicurezza che affliggono l’intero quadrante urbano sui riflessi dell’attuale città”.