Liste d’attesa per la Scuola dell’Infanzia: “Un danno per le famiglie”

Liste d’attesa per la Scuola dell’Infanzia: “Un danno per le famiglie”

Il Comune di Parma è colpevolmente in ritardo nell’istituzione del sistema integrato zerosei previsto dal DL13 aprile 2017, n. 65 che dovrebbe permettere anche nella nostra città di garantire nei prossimi anni l’azzeramento delle liste di attesa per i nidi e scuole di infanzia, obiettivo per queste ultime sancito anche dalle recenti direttive della comunità europea“, afferma Giampaolo Lavagetto.  

 

In questi anni l’amministrazione comunale ha di fatto interrotto quel percorso di rete territoriale che avevo realizzato come Assessore Servizi educativi nella Giunta Ubaldi e che aveva portato nel 2005 alla realizzazione del primo Patto per la Scuola veramente condiviso e integrato tra tutte le realtà presenti in città con grande beneficio per le famiglie. Come Sindaco, inoltre, migliorerò l’attuale regolamento per l’accesso a nidi e scuole per l’infanzia, superando quelle rigidità e incongruenze, che mettono in difficoltà i genitori. Inoltre garantirò una reale equa partecipazione economica delle famiglie ai servizi educativi per l’infanzia. Obiettivo sarà quello di dare pari opportunità di educazione e di istruzione, di cura, di relazione e di gioco a tutte le bambine e a tutti i bambini, concorrendo ad eliminare disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali“.