Ripristinare il Garante per le persone diversamente abili 

 Ripristinare il Garante per le persone diversamente abili 

L’insostenibile situazione di disagio che ci offre cronicamente la Stazione – afferma il candidato sindaco Giampaolo Lavagetto – e il mancato rinnovo in questi giorni dell’agevolazione per il trasporto pubblico a favore delle persone con disabilità sono esempi che ci dimostra come Parma sia tutt’altro che una città accessibile per tutti. Per questo, da Sindaco ripristinerò il garante per le persone diversamente abili, potenziato, indipendente e formato da un pool di persone esperte accanto alle famiglie che vivono in prima  persona una situazione che lede i loro diritti, come quella di Enrico”

L’impegno in politica – spiega Enrico Caraffi, la cui famiglia vive da quasi 20 anni la complessa realtà legata alla disabilità – nasce dall’osservare come non sempre i famigliari possono avere la forza e le competenze per difendere i diritti dei loro congiunti disabili. Per i disabili e le loro famiglie è fondamentale non sentirsi soli, vivere una vita socialmente integrata. Noi vogliamo mettere in prima linea una realtà garante che operi affinché nelle scuole, nel lavoro e nel tempo libero questa inclusione, sancita dalla legge, si realizzi pienamente. Attraverso questo strumento di garanzia, si dovrà monitorare la situazione ed intervenire a sostegno delle famiglie, delle associazioni e delle aziende dove l’integrazione si realizza. La nostra città è ricca di generosità e di idee, l’amministrazione deve stimolarle, ascoltarle e supportarle concretamente“.