Accessibilità Centro Storico

Accessibilità Centro Storico

La limitazione del passaggio di auto nelle vie del centro storico per migliorare la qualità dell’aria deve essere accompagnata da interventi che ne garantiscano la più ampia accessibilità. Sotto questo aspetto l’attuale amministrazione ha ottenuto scarsi risultati“. Dati alla mano il candidato sindaco Giampaolo Lavagetto afferma che il numero degli spostamenti con mezzi privati è passato dal 58% al 56% tra il 2015 e il 2019 per risalire negli ultimi 2 anni. 

Di  contro – continua – si è fortemente ridotta l’accessibilità al centro città. E’ mancata la capacità di fornire adeguate soluzioni nel settore del trasporto pubblico, non c’è stata capacità di connettere i parcheggi scambiatori periferici con il centro città, è mancata una pianificazione delle aree parcheggio e nemmeno queste sono aumentate nelle zone limitrofe questa area urbana”. Nel merito dei parcheggi il candidato di “Per Parma 2032” spiega che l’unico attivato si trova in Piazza Ghiaia “dentro i varchi, in zona ZTL”. 

Allo stesso modo, non si è sperimentata una rimodulazione dei varchi e delle aree ZTL, per verificare una diversa soluzione che a parità di tutela ambientale, evitasse la penalizzazione di residenti e commercianti. In altre parole, è possibile creare una mobilità in cui vi sia un equilibrio tra le diverse sostenibilità, da quella ambientale a quella sociale, commerciale, residenziale e famigliare”, conclude.